giovedì, maggio 31, 2007

sliding:

http://www.johnrausch.com/SlidingBlockPuzzles/default.htm
http://www.bricks-game.de/indexuk.html
http://www.puzzlebeast.com/
congedo

“Le fer des mots de guerre se dissipe dans l’hereuse matière sans retour.”

così dal colmo, ormai, nuoce
il dimandar parenzé, come
il Distrarsi. Lasciatemi
a questa strana circostanza. Qui
so, con il mio amore, e con chiunque
vi arrivi, che a questo inferno minore, tutto è minore; medesimo
è solo il Carnevale. Ahi l’impostura
seguente che riduce che quagiuso nemena.

Claudia Ruggeri, da Inferno minore

mercoledì, maggio 30, 2007


Io so che incertezza uccide ogni ebrezza
che nasce in noi.
Il senso della vita, confuso ed umiliato,
si è perso oramai.
Tra i fili di un tessuto di riti e paure,
di rabbie e di preghiere.
Siamo, siamo, siamo, siamo vivi e dobbiamo
restarlo perchè:
programmare una vita in un giorno
vuol dire morire
quel giorno con te.
Ed io voglio
mai perdere nessuno e nessuno che perda mai me.

Battisti - Mogol, Macchina del tempo

E' una vela la mia mente
prua verso l'altra gente
vento, magica corrente
quanto amore!

Battisti - Mogol, Due mondi
C’è un piccolo segreto alla base del nostro benessere che non sempre viene raccontato in forma compiuta dagli insegnanti di Yoga: Mula Bandha.
Si tratta di una contrazione dei muscoli perineali molto importante per la salute sessuale, per il benessere degli organi riproduttivi maschili e femminili, per il benessere dell’ultimo tratto dell’intestino, per i giovani come per i vecchi.

Pubblicato da Gianni

martedì, maggio 29, 2007

la realtà ha appiattito il sogno
e quindi non ho detto niente,
né scritto.
è andata così per oggi.
siamo contenti lo stesso vero?
contenti di essere aderenti al reale,
evviva, dal virtuale una palata di merda su un giorno che avrebbe potuto essere così felice
se solo si avesse un po' di fegato,
a volte.
ciao

Postato da: pispa

lunedì, maggio 28, 2007

Donne e giovinetti amanti,
viva Bacco e viva Amore!
Ciascun suoni, balli e canti!
Arda di dolcezza il core!
Non fatica, non dolore!
Ciò ch'ha a esser, convien sia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

(Lorenzo de' Medici, Canti Carnascialeschi, Canzona di Bacco)

domenica, maggio 27, 2007

tutto perfettamente coordinato: migliaia, forse milioni di persone si sono mosse in un perfetto passo di danza affinché questo bicchierino fosse sul mio tavolo in tempo per quando io dovevo usarlo.
È impossibile: se tu dovessi farlo partendo da zero non riusciresti mai a tenere sotto controllo tutto. È impossibile, eppure funziona. Certe volte ci penso, la sera prima di dormire e sprofondo addormentata e felice nel brulichio abissale delle cose che funzionano perché non ci si pensa.

sphera nei suoi commenti

sabato, maggio 26, 2007

Listen whole song now!
Sonic Youth "Daydream Nation"— Hey Joni

Hey Joni, put it all behind you
There's something turning, turning right to you

venerdì, maggio 25, 2007

La Balorda prevede 3 giri della pista all'aperto. Dopo ogni giro si fa' una sosta ristoro obbligatoria a base di prelibatesse genuine padane nostrane e ottimo vino.

REGOLAMENTO UFFICIALE DELLA GARA
1) E' vietato l'utilisso di mezzi professionistici (bici da corsa, mountain bike, ecc...).
2) Si beve vino e si mangia porco.
3) E' obbligatoria la sosta nei punti ristoro dei primi due giri, ma soprattutto è obbligatorio mangiare e bere come delle bestie durante la sosta.
4) L'ultimo giro è l'unico veramente agonistico, nei primi due è vietata la fuga.
5) E' gradito abbigliamento d'annata e/o carnevalate varie.
6) A giudisio insindacabile della giuria sarà allontanato chiunque si presenterà vestito in modo decoroso.
7) Nell'ambito della legge vigente, è ammessa qualsiasi scorrettessa durante la gara.
8) No Pugnette. No Bella Gente. Sì Gente Valida!
9) Nel rispetto della popolasione autoctona e dei nostri testicoli: assolutamente NO BONGHISTI!

giovedì, maggio 24, 2007

Nel suono di una parola è racchiuso molto più del suo significato: la parola detta ha corpo e sentimento, e vibra nel tempo oltre che nell'aria.

gilgamesh nei commenti di herzog

mercoledì, maggio 23, 2007

Gente che sostiene che il mondo è meraviglioso perché creato dal Signore, e poi va in giro tutta la vita vestita di nero. Che non fa che parlare dell’importanza della famiglia, e non se ne crea una. Che si riempie la bocca con la parola Amore, e non scopa, non si innamora, non si fidanza, non si sposa. E che, non contenta, ha da dire se chi invece ama vuole farlo a modo proprio.

Massimo Moruzzi

martedì, maggio 22, 2007

Be careful what you wish for because if your wish does materialize it will require you to change in ways you didn't foresee.

Rob Brezsny


Fai attenzione a quel che desideri, perché se il desiderio si materializzerà, ti obbligherà a cambiare in modi che non avevi previsto.

lunedì, maggio 21, 2007

Ah sì, me l'hai già detto
che mi ami "davvero".
Ma l'avverbio è superfluo
e persino sospetto.

[ leggi tutto ]

postato da: solomaria

domenica, maggio 20, 2007




*

sabato, maggio 19, 2007

Nata con la vocazione di cecchino, all'età di sette anni spara con un fucile di precisione a un tronco di quercia distante cinque metri sbagliando il bersaglio. È il suo secondo trauma infantile, dopo la scoperta dello specchio e del pantone imbarazzante dei suoi capelli.

Arkangel

venerdì, maggio 18, 2007

meglio essere presenti in dieci cuori che su cento scaffali

Mauro Gasparini, citato da Gilgamesh

giovedì, maggio 17, 2007

Meglio una spugna, soffice e senza spigoli, che si beve tutta l'acqua del mare facendosela passare attraverso che una spugnetta, strafugnata e strizzata e lasciata in un angolo del lavello. Conosco un sacco di donne spugnetta. E anche un sacco di donne paglietta, che con un solo passaggio scrostano, assieme ad ogni impurità, anche lo smalto.

sphera nei commenti di flounder

mercoledì, maggio 16, 2007

Avviso
Sono capitano della polizia Prisco Mazzi. I rusultati dell'ultima verifica hanno rivelato che dal Suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d'autore e sono stati scaricati i file pirati nel formato mp3. Quindi Lei e un complice del reato e puo avere la responsabilita amministrativa.
Il suo numero nel nostro registro e 00098361420.
Non si puo essere errore, abbiamo confrontato l'ora dell'entrata al sito nel registro del server e l'ora del Suo collegamento al Suo provider. Come e l'unico fatto, puo sottrarsi alla punizione se si impegna a non visitare piu i siti illegali e non trasgredire i diritti d'autore.
Per questo per favore conservate l'archivio (avviso_98361420.zip parola d'accesso: 1605) allegato alla lettera al Suo computer, desarchiviatelo in una cartella e leggete l'accordo che si trova dentro.
La vostra parola d'accesso personale per l'archivio: 1605
E obbligatorio.
Grazie per la collaborazione.

martedì, maggio 15, 2007

Vedere quello che si era guardato tante volte senza vedere

minimaphotographica.it

lunedì, maggio 14, 2007

Tu sei...

Tu sei
nel risveglio
il fluire immediato
di sangue e luce,
il colore del sogno appena interrotto,
ma sfugge.
Così cerco di dimenticarmi
di quella consuetudine appagante
che sembrava così normale
questa notte.

Tu sei l’arrivo
oltre il quale non cerco motivi.
La placidità della fine della corsa,
quel sentore
[continua a leggere]

Ilse

qualunque critica mossa agli altri, dovrei muoverla innanzitutto a me. Qualsiasi incompletezza o fastidio altrui, in fondo mi appartiene. Per ogni spina che sento, so di aver offerto il fianco.

Flounder

domenica, maggio 13, 2007

vedere e raccontare il bene toglie terreno e importanza al male (che è sotto gli occhi di tutti)

Mafe

venerdì, maggio 11, 2007

La malinconia non si riferisce a nulla. La malinconia ha uno stile o un modo ma nessun oggetto. La malinconia è un modo di pensare, un modo di pensare al pensiero, e ha bisogno di consumare la propria vittima; pertanto ha bisogno di piani e strati e rimandi all’infinito in cui mascherarsi e nascondersi. La malinconia elude chi la cerca. La malinconia non è il timore della morte, né un rifuggire dagli oggetti superflui o dal genere umano, né una mancanza d’interesse per le cose del mondo, sebbene tutti questi possano essere dei suoi aspetti. È piuttosto un particolare aspetto del pensiero, un avvinghiarsi, un avvolgimento a spirale, un incanalarsi, una perforazione, un incidere, un movimento a elica, essendo una cogitazione sempre tesa verso il basso e verso l’interno, come quando un dentista comincia a trapanare un molare fino alla radice. Il pensiero della morte, un certo ritrarsi dalla società, un ritrarsi dal piacere, un’ossessione di consapevolezza, tutto ciò fa seguito alla malinconia, e queste cose possono apparire fugacemente come la sua vera sostanza, ma ogni tema transitorio presto lascia il posto a qualcosa di peggiore, di più oscuro e meschino, qualcosa di meno lucido, perché l’obbiettivo della malinconia è la sua direzione e la sua forza e la sua forma. Continuità della malattia.

Rick Moody, Il velo nero (traduzione di Licia Vighi)

giovedì, maggio 10, 2007

“Si piange solo per tre motivi. Quando si perde qualcosa. Quando qualcosa si ritrova. O quando una cosa è magnifica”

Douglas Coupland, Fidanzata in coma.

posted by diamonds qui


Nausicaa_FisherMan

mercoledì, maggio 09, 2007

la famiglia è il luogo degli affetti (che si auspicherebbero) duraturi.
Posta questa definizione, sono così a favore della famiglia che vorrei che tutti ne potessero avere, che se ne creassero quante più possibile, e non il contrario.
Quegli altri che vanno in piazza, mi sembra che gliene importi solo della loro propria, di famiglia.

Sentenziato da Vic

martedì, maggio 08, 2007

è stupido chi, partendo da una romena assassina, ne trae l'idea che tutti i romeni sono assassini.
Mi sembra stupido, però, anche difendere quell'assassina perché è romena.

Fabrizio (Lo Scriba), dalla Zonker's Zone

lunedì, maggio 07, 2007



domenica, maggio 06, 2007

È il viaggio alla ricerca d'un Sole Azzurro ch'è dentro di noi
che si chiama Consapevolezza.

Bea, da mariemarion

sabato, maggio 05, 2007

Per garantire una miglior qualità del servizio, questo blog si autodistruggerà soltanto secondo volontà democratiche. Il voto è segreto ma tra di voi potete dirvelo. Vorrei solo sapere chi si prenderà la briga di fare il portavoce che comunica il risultato dello scrutinio. Dovrà vedersela con la tenerezza che suscita il mio labbruccio.

Gnamina

venerdì, maggio 04, 2007

Caro Top Girl, sono Michela ho 14 anni. L'agosto scorso ho fatto una cosa che non mi perdonerò mai: ho masturbato il mio ex ragazzo. Sto malissimo. Mi sembra di aver commesso qualcosa di imperdonabile e ho vergogna di dirlo.
Vorrei poter ritornare indietro per evitare questo sbaglio... Ogni giorno chiedo perdono a DIO!!! Ho vergogna di confidarmi, con il sacerdote mi sono già confessata due volte per l'accaduto, ma non sono ancora riuscita a perdonarmi... Cosa mi consigliate?

Postato da: dituttounblog



Smettila di tormentare quel povero prete. Hai idea della commozione che crea una ragazza adolescente parlando (più volte!) di certe cose davanti ad un uomo che ha fatto voto di castità????? Cattivona!

Zia Bhuidhe, nei commenti

giovedì, maggio 03, 2007

Ma perché non si può dire che a dicembre, a pochi giorni di distanza, la Chiesa Cattolica Apostolica Romana ha accolto in paradiso il Giuda Augusto Pinochet e ha mandato all'inferno il Cristo in croce Piergiorgio Welby?

Gennaro Carotenuto

mercoledì, maggio 02, 2007

Imbattersi in un'ossessione e' come imbattersi in una persona in carne ed ossa: l'ossessione ha i suoi punti bui, a volte e' inesplicabile, inquietante, sorprendente, e in altri momenti affascinante, e' sia ingannevole che leale, si manifesta con pensieri ricorrenti e persistenti, impulsi, immagini che talvolta, durante il disturbo, sono vissute come invadenti e inopportune, causa di forte ansia o malessere; il rapporto con l'ossessione e' lo stesso che hai con un insolito vicino di casa, quando esiti a pretendere di sapere subito tutta la sua storia, e sei soddisfatto del modo in cui i dettagli emergono a poco a poco, perche' e' cosi' che va una vita, in modo confuso, come quando i corvi volano via da un albero dove un falco si e' appena posato, famelico.

Rick Moody, Il Velo nero. (Traduzione di Licia Vighi)

martedì, maggio 01, 2007

Maggio è un mese che adoro per primo.
Dove il profumo non ha ancora coscienza
e l'abbandono è come una nave pronta al porto
che aspetta la nuova via del ritorno.

Mike