giovedì, giugno 27, 2002

era un anno fertile per il grano, come mai in passato, era tutto in abbondanza
era un anno fertile per il grano, come mai in passato, era tutto in abbondanza
quelli che erano malati cronici e che tanto desideravano la morte consegnarono finalmente con un sorriso l'anima a dio, l'anima a dio, l'anima a dio

nei giorni dei grandi temporali il cielo era rosso, la pioggia portava con sè la polvere dei deserti d'oltremare
i vecchi dissero: 'ci sarà la guerra'
i vecchi dissero: 'ci sarà la guerra'
nessuno prestò credito alle loro parole
e nessuno fece nulla
NESSUNO FECE NULLA

cosa si poteva fare contro la profezia?
solo cantammo per intere giornate, cantammo per intere giornate
fino a restare senza voce per potere consumare tutte le vecchie canzoni
perchè non ne restasse nessuna che venisse sporcata dal tempo
perchè non ne restasse nessuna

quando intravedono il primo cadavere per strada, le persone voltano la testa, vomitano e perdono i sensi
vomitano e perdono i sensi
senti il tremore per primo nelle ginocchia, poi ti manca l'aria e ti gira la testa
sono d'aiuto in questi casi l'acqua fredda e leggeri schiaffi
se lo svenuto non rinviene, sdraiatelo sulla schiena e sollevategli le gambe in aria
se il cadavere di quel giorno era un suo parente o comunque un suo vicino, non permettetegli di avvicinarsi e di guardarlo
le ferite causate dalle granate sono in genere causa di un nuovo svenimento
le ferite causate dalle granate sono in genere causa di un nuovo svenimento
e non si ha tanto tempo a disposizione, mai
non si ha tanto tempo a disposizione, mai
è raccomandabile piangere
è raccomandabile piangere
è raccomandabile piangere, fa bene al cuore
ma neppure per questo c'è molto tempo
non c'è mai molto tempo a disposizione

se la città è in stato d'assedio
occorre mandare i più coraggiosi a tentare di portare i sacchi di plastica opachi per i cadaveri
se questi non tornano, bisogna avvolgere i morti in lenzuoli bianchi
mi raccomando, coprire i morti
o nei sacchi appositi
o in lenzuoli bianchi
non si può seppellirli senza
non è raccomandabile seppellirli senza
fa diffondere il panico
fa diffondere il panico
la paura della morte diventa facilmente la paura di finire sepolti allo stesso modo
senza uno straccio bianco
senza un pezzo di plastica nera intorno

la sepoltura si svolge di notte, sempre, ricordatelo
la sepoltura si svolge di notte per motivi di sicurezza, perciò
prima della sepoltura bisogna accertarsi per bene dell'identità del sepolto
nel caso di corpi dilaniati, bisogna stabilire con precisione i pezzi che appartengono a ciascun corpo
se si verificano ugualmente degli errori, è meglio evitare di ammetterlo successivamente
non bisogna mai ammettere un errore, tanto per i morti è lo stesso
se vicino alla persona che è stata sepolta, sul luogo dell'uccisione, si trovano alcune parti del corpo, e si è però già provveduto alla sepoltura,
non bisogna gettare i resti nella spazzatura
non bisogna gettare i resti nella spazzatura
perchè poi in genere arrivano i cani affamati
poi arrivano i cani affamati

la cosa migliore, se uno ha tempo e voglia, è di raccogliere in un sacchetto tutto quello che è rimasto
e di seppellirlo in superficie vicino alla tomba
bisogna stare attenti che non se ne accorgano i familiari,
perchè loro concepiscono il cadavere come un tutt'uno
e tale frammentazione rappresenterebbe per loro
una ulteriore dolorosa frustrazione

in guerra, nessuno è matto
o almeno, ciò non si può asserire nel confronto di nessuno
molti di quelli che erano matti prima della guerra, in guerra si comportano molto bene
come combattenti coraggiosi, e sono convinti delle idee dei loro capi

in guerra, nessuno è intelligente
non devi credere alle verità di nessuno
le lunghe disquisizioni sull'insensatezza della guerra del professore di una volta, in un battere d'occhio si trasformano in un selvaggio grido di guerra
appena egli viene a conoscenza del fatto che il suo bambino è giù, morto in strada

non ricordarti di nulla
prova a dormire senza sonno
devi ornarti di amuleti
e abbi fede nel fatto che ti aiuteranno
abbi fede in qualsiasi sogno
abbi fede in qualsiasi segno
ascolta attentamente il tuo ventre
il tuo ventre, la pancia

agisci secondo le tue sensazioni
se pensi che non bisogna camminare per quella strada, vai per un'altra strada
fidati
non devi avere paura di niente
la paura genera paura
la paura genera paura
ti blocca
devi credere fermamente di essere stato prescelto
a restare vivo
non lasciare lavori compiuti a metà
salda i debiti
devi essere pulito, sempre
non fare nuove amicizie
già con quelle vecchie avrai abbastanza preoccupazioni
proteggi i ricordi, le fotografie, le prove scritte, le prove scritte del fatto che sei esistito
se tutto brucia, perdi tutto
se ti prendono tutto, dovrai dimostrare a te stesso che una volta tu eri
ammassa tutto nei sacchi di plastica
seppellisci nella terra
mura nelle pareti
nascondi
e solo ai tuoi più cari svela la mappa per raggiungere il tesoro

non ti legare alle cose
non ti legare alla terra
non ti legare ai muri
non ti legare alle case, ai gioielli, alle automobili, agli oggetti d'arte, alle biblioteche
trasforma in denaro tutto ciò che ha ancora un prezzo
trasforma in denaro tutto ciò che ha ancora un prezzo
e tuttavia, non legarti in alcun modo al denaro
non legarti al denaro
appena puoi, scambialo con la tua libertà
appena puoi, scambialo con la tua libertà
ti servirà per cambiarlo con la tua libertà

(Nessuno fece nulla-CSI)

lunedì, giugno 17, 2002


anche il Mucchio di questa settimana dedica un articolo ai bloggatori, e ai blogs.
non male.

giovedì, giugno 13, 2002

La filanda

Cos'è, cos'è
che mi gonfia la mutanda
la gente si domanda:
"Sarà forse un bignè?"
Ma a ben guardare,
di più sembra un cannuolo
o forse un usignuolo,
chissà che uccello è!
Lo fai provare pure a me,
che piacere, che piacere! [bis]

Io certe volte
per via di questo attrezzo
mi trovo in imbarazzo
se devo fa' il bidet.
Per cui ritengo,
senza modestia alcuna,
c'è solo la laguna
che può fare per me!

Lo fai provare pure a me,
che piacere, che piacere! [bis]



Perchè, perché
c'è lo fuori proporzione
induco in tentazione
che cosa ci vuoi far...
Madre natura
mi ha fatto sto' regalo
che rassomiglia a un palo
di metri centotre...
Lo fai provare pure a me,
che piacere, che piacere! [bis]

Se mai per caso
tra il pubblico presente
c'è qualcuno diffidente
per cui non crede a niente...
Care signore
le posso dimostrare
basta telefonare
sessantanove, ventitre!






Language is a virus

We must find out what words are
and how they function.
They become images when written down,
but images of words repeated in the mind
and not of the image of the thing itself.

W.S. Burroughs
Governo Berlusconi
tanti auguri, parabam, per chi tanti amici ha, tanti auguri. parabam!

martedì, giugno 11, 2002

La storia originale del CanMucca

YOUNG-LIT | young european writers and illustrators on the web

venerdì, giugno 07, 2002

mai più senza:
die teletubbies die


giovedì, giugno 06, 2002



Analisi e Probabilità nel gioco del Monopoli

martedì, giugno 04, 2002

dimenticavo..
tratto da qui

7 cose sul sesso che le donne non ti diranno mai



Probabilmente perché tu non vuoi sentirtele dire. Ma è ora di crescere

In generale, potresti non avere da lamentarti se tua moglie, o la tua ragazza, tiene per sé alcuni pensieri. Questo perché accade spesso che le donne abbiano già troppo da dire sulla loro famiglia, su quella dei loro compagni, sulle dimensioni del loro fondoschiena e sullo stato del matrimonio dei vicini di casa. Ma c'è un argomento in particolare che viene trascurato, o che comunque andrebbe discusso più a fondo e con dovizia di particolari, anche spiacevoli. Naturalmente, l'argomento in questione è il sesso. Per quanto tu conosca una donna, puoi star certo che ha opinioni sulla vostra vita sessuale di cui non parlerà mai spontaneamente. Forse la sua reticenza è dovuta al tatto innato, o alla sua educazione puritana, o forse al timore di ferire il tuo fragile ego; sta di fatto che quando si tratta delle cose di cui dovresti davvero essere al corrente, lei non apre bocca. Ed è qui che entro in campo io. E per scongiurare che nasca in te il sospetto che questo articolo non sia altro che lo sfogo di una sola donna inacidita e non troppo a posto con la testa, ti assicuro di aver parlato con molte altre ragazze prima di scriverlo. E ho condiviso con loro i segreti sessuali che teniamo nascosti ai nostri uomini. Una volta innescate, queste donne sembravano non voler più smettere di parlare.
Ecco una serie di cose che ci tengono a farti sapere, anche se non hanno il coraggio di dirtele in faccia.


"I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi. Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti. Insieme sono una potenza che supera l'immaginazione".
Albert Einstein.

sabato, giugno 01, 2002

IL GORILLA

Sulla piazza di una città
la gente guardava con ammirazione
un gorilla portato là
dagli zingari di un baraccone
con poco senso del pudore
le comari di quel rione
contemplavano l'animale
non dico come non dico dove
attenti al gor - i -lla !
d'improvviso la grossa gabbia
dove viveva l'animale
s'aprì di schianto non so perché
forse l'avevano chiusa male
la bestia uscendo fuori di là
disse: "quest'oggi me la levo"
parlava della verginità
di cui ancora viveva schiavo
attenti al gorilla !
il padrone si mise a urlare
"il mio gorilla fate attenzione
non ha veduto mai una scimmia,
potrebbe fare confusione"
tutti i presenti a questo punto
fuggirono in ogni direzione
anche le donne dimostrando
la differenza fra idea e azione
attenti al gorilla !
tutta la gente corre di fretta
di qua e di là con grande foga
si attardano solo una vecchietta
e un giovane giudice con la toga
visto che gli altri avevan squagliato
il quadrumane accelerò
e sulla vecchia e sul magistrato
con quattro salti si portò
attenti al gorilla !
bah, sospirò pensando la vecchia
ch'io fossi ancora desiderata
sarebbe cosa alquanto strana
e più che altro non sperata
che mi si prenda per una scimmia
pensava il giudice col fiato corto
non è possibile questo è sicuro
il seguito prova che aveva torto
attenti al gorilla !
se qualcuno di voi dovesse
costretto con le spalle al muro,
violare un giudice od una vecchia
della sua scelta sarei sicuro
ma si dà il caso che il gorilla
considerato un grandioso fusto
per chi l'ha provato però non brilla
nè per lo spirito nè per il gusto
attenti al gorilla !
infatti lui, sdegnata la vecchia
si dirige sul magistrato
la acchiappa forte per un'orecchia
e lo trascina in mezzo a un prato
quello che avvenne tra l'erba alta
non posso dirlo per intero
ma lo spettacolo fu avvincente
e la "suspance" ci fu davvero
attenti al gorilla !
dirò soltanto che sul più bello
dell'incredibile e cupo dramma
piangeva il giudice come un vitello
negli intervalli gridava mamma
gridava mamma come quel tale
cui il giorno prima come ad un pollo
con una sentenza un po' originale
aveva fatto tagliare il collo.
attenti al gor - i -lla !