domenica, agosto 31, 2003

Coming up beyond belief
On this coronary thief
More than just a leitmotif
More chaotic, no relief
I'll describe the way I feel
Weeping wounds that never heal
Can the savior be for real
Or are you just my seventh seal?


No hesitation, no delay
You come on just like special K
Just like I swallowed half my stash
I never ever want to crash
No hesitation, no delay
You come on just like special K
Now you're back with dope demand
I'm on sinking sand
Gravity
No escaping gravity
Gravity
No escaping... not for free
I fall down... hit the ground
Make a heavy sound
Every time you seem to come around

venerdì, agosto 29, 2003

Ho posato il cappello sull'erba.
Ho posato l'erba sul cappello.
Nel primo caso sono normale, nel secondo pazzo.
La differenza fra la sanità mentale e la schizofrenia è un filo d'erba.

Diego Cugia, Jack l'uomo della Folla, Mondadori 2002

mercoledì, agosto 27, 2003

Per la serie: Chicche e rarità

18.6.02
Sto bene nella mia mansarda. Sto bene. Una zanzara mi ha chiesto un paio di infradito misura 39 stasera, ma sto bene. Il caldo aiuta l'insonnia. I film polacchi senza sottotitoli conferiscono alla nottata un po' di spirito rockstar alternativo. Ho tagliato la testa a una zanzara e l'ho impalata su un bastone vicino alla finestra, che sia l'exemplum per tutti. Il Raid al massimo gli fa venire le labbra screpolate.
posted by arkangel .. at 12:30:10 AM

lunedì, agosto 25, 2003

Tyrannus frater vs Lucertola

Qual è la persona più stupida che conosci?
Tyrannus: "Beh, mi' sorella, chiaramente"
Lucertola: " Ehm... non ho capito la domanda"

Vi conoscete da una vita, secondo voi qual è il maggior pregio dell'altro?
Tyrannus:
"Pregi... Mi' sorella ha certamente delle doti nascoste. In qualcun altro però"
Lucertola: "Ogni tanto mi rivolge la parola, ergo mi riconosce come forma vivente (al pari dei vegetali)"

Qual è la tua "filosofia di vita"?
Tyrannus:
"Gnocca-soldi-gnocca"
Lucertola: "So cosa fare e quando devo farlo: niente e mai"

Il faccia a faccia termina qui per oggi, mandatevi un saluto
Tyrannus:
"Non dimentico mai una faccia, ma per te farò un'eccezione"
Lucertola: "Anche io ti voglio bene"

.:: posted by francesca

venerdì, agosto 22, 2003

Climbing up on Solsbury Hill
I could see the city light
Wind was blowing, time stood still
Eagle flew out of the night
He was something to observe
Came in close I heard a voice
Standing stretching every nerve
I had to listen had no choice
I did not believe the information
Just had to trust imagination
My heart going boom-boom-boom
Son, he said, grab your things
I've come to take you home
Eh, don't quit
La fila d'imbarco è a pochi metri. Ce la troviamo davanti troppo presto, e così restiamo qualche secondo a guardarla, unici punti fermi in quell'alveare che è il salone.
Abbiamo rimandato questo momento fino al punto in cui ci accorgiamo di averlo già oltrepassato. Non c'è tempo per dire più nulla [...]

(da Punti di fuga, di Pino Cacucci)

mercoledì, agosto 20, 2003


by dr. psyco

martedì, agosto 19, 2003

Bisognerebbe stare molto attenti quando si riceve troppo da una persona. Spesso ci si dimentica di ricambiare. E quel troppo si trasforma in niente, in un lampo, come il chiodo che si spezza.

lieveansia

lunedì, agosto 18, 2003

E allora io quasi quasi prendo il treno e vengo, vengo da te, ma il treno dei desideri, dei miei pensieri all'incontrario va.

(da Azzurro, V.Pallavicini-P.Conte)

domenica, agosto 17, 2003

L'ACQUA DEL BAGNO SI APRE DAL RUBINETTO IN BASSO VICINO AL WATER

(AAVV, Istruzioni alla domestica, Gino Tirella editore, collana Metambite)