venerdì, dicembre 31, 2010

Ah già,auguri, ci si vede l'anno prossimo. Sempre che ce ne sia uno.

dituttounblog
le cattive idee si nutrono di pacche sulle spalle - quando una cosa vuole venire incontro ai gusti di più gente possibile, matematicamente farà cagare.
leggendo su facebooks

lunedì, dicembre 27, 2010

invece abbiamo, avete, questa cazzo di educazione, di vivere sociale conformista di merda che ci sputtana tutte le occasioni proficue, quelle che la vita aspetta per scardinare quella specie di ordine sterilizzato imposto da noi.
quel movimento di radici dei platani che spaccano l'asfalto per uscire alla luce del sole nei viali, quel salto che fa scappare il gatto dalla finestra se vede volare un passero.
niente più spazio all'olfatto, alla vista, al tatto, pensiamo al 740 guardando il soffitto e ci perdiamo le migliori ovulazioni magari sul tram, o al cinema sole.

yaki

venerdì, dicembre 24, 2010

Sei un grande all'ultimo 20% è uscita è uscitaaaaaaaaa!!!!!!

Grande, ho la luna!!!

Dopo 10 tentativi ma ho la luna!!!

scene da ogame

giovedì, dicembre 23, 2010

Aveva una pelle dura e secca, impermeabile a qualsiasi dolore. È per questo, probabilmente, che l’amore finì per entrargli dagli occhi.

Racconti difficili

mercoledì, dicembre 22, 2010

io una volta che stavo correndo in un sogno, mi sono slogato la caviglia e la mattina, per non sbagliarmi, ho comunque messo il lasonil

Gianni Solla in un commento su fb

martedì, dicembre 21, 2010

dicono che ciò che non ti uccide ti fortifichi. probabilmente è vero. ma bisogna intendersi sul significato di fortificare. ti rende più consapevole? forse. ti prepara al futuro? può essere. può anche essere che ti migliori rendendoti più saggio, che ti cresca facendoti più tollerante, che ti faccia più profondo, più libero, più grande, più bello. ma se ti toglie anche solo un poco del tuo sapere spalancare gli occhi, se ti smangia l'entusiasmo, se ti segna il sorriso... allora questo fortificarti ti ha anche ucciso. un po'.

narsil

lunedì, dicembre 20, 2010

La paura del grande cambiamento serve per controbilanciare, zavorrare la sua inconsistenza, e la conseguente inconsistenza della vita.

HangingRock

sabato, dicembre 18, 2010

le cose non sono soltanto quel che sono ma anche quello che han perso per strada

stark

venerdì, dicembre 17, 2010

Non riesco a smettere di sorridere nella mia mente. Di tutto, tutto quello che ci circonda, dello strano modo in cui tutto succede.

Winnie

mercoledì, dicembre 15, 2010

è da coglioni permettere che nel tuo corteo ci sia gente che si presenta con il casco, con il volto coperto o con le aste da bandiera fatte coi manici da vanga, perché sai già in anticipo che quella gente creerà problemi, grossi, che porteranno alla repressione. E la repressione è difficilmente non-violenta e ci andranno di mezzo anche quelli che non c'entrano niente.

dario
Una ragazza canta con le cuffie e si vergogna quando qualcuno le passa vicino, smette di cantare per un po’ e quando è di nuovo da sola riprende. Che voglia di dirle non fermarsi mai.

Mariela De Marchi Moyano

martedì, dicembre 14, 2010

Da quando seguo www.merciaioblog.com ogni volta che entro in un negozio sparo una cazzata: magari il negoziante ha un blog e quel giorno non sapeva ancora cosa scriverci.

pimpirulin

venerdì, dicembre 10, 2010

Qualche giorno fa ero al volante e davanti a noi c'era un SUV che caricava una tipa tutta in tiro. Ho pazientato per un po', poi m'è sfuggito un "E chiudi quel cazzo di sportello!", al che mi son ricordato della cinquenne sul seggiolino e ho soggiunto "ops, scusa Emma" e lei soave di rimando "Non preoccuparti, papino. Io ho capito Razzo".

Gilgamesh

giovedì, dicembre 09, 2010

non si può garantire che un fertilizzante non venga usato per un attentato

(stefano quintarelli)

martedì, dicembre 07, 2010



ma non ce l'ha un bagno? - confuso