lunedì, gennaio 31, 2005

Oceans Thirteen - Brad Pitt e George Clooney si riducono a rapinare la ricevitoria snai di un paesino sul lago di Como, scappano ma vengono fermati dal primo posto di blocco (non sapevano che c'erano le targhe alterne).

Copirait: x§ personalitaconfusa

giovedì, gennaio 27, 2005



martedì, gennaio 25, 2005

Shhh!
Il rumore di fondo dell'universo è assordante.
Shhh!
Se urliamo tutti assieme, nessuno può ascoltare.
Shhh!
Per favore, la tua favola prova a sussurrarla a occhi chiusi.
Ecco, così.
Mentre segui la mia linea di basso.

vomitato da ethico

sabato, gennaio 22, 2005

Quando andavo alle elementari, in una scuola cattolica, le suore ci facevano adottare quelli che loro chiamavano "bambini pagani". Con cinque dollari l'anno, io acquisivo il diritto di considerare "mio" un bambinetto del Terzo Mondo. Il bambino sarebbe stato battezzato con un nome da me prescelto (salvando quella piccola birba di un selvaggio dall'eterna desolazione del limbo). Quei cinque dollari, ci spiegavano, avrebbero percorso una lunga strada e sarebbero serviti a sfamare il piccolo innocente e a crescerlo come un gagliardo e sincero cattolico.Una volta, Suor Patricia Marie ci mostrò i certificati di battesimo, a riprova del fatto che i nostri bambini pagani erano stati mondati del Peccato Originale, ma uno di questi bambini rimase senza padrone. Io, allora, alzai la mano e lo rivendicai.
Ero convinto che quanti più pagani uno avesse sotto la propria ala protettrice, tanto maggiori sarebbero state le sue probabilità di sfuggire al fuoco terno della fornace di Satana.

Mchael Moore - Giù le mani!.
mondadori 2004

martedì, gennaio 18, 2005

ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI?

Era meglio morire da "Piccoli", falciato dai colpi del mitra che ha spazzato il banco dei pesci, sparpagliando ghiaccio in schegge sul pavimento di marmo lucido, sfondando l'acquario delle aragoste, colpito dal proiettile che ha mandato in mille pezzi il grande specchio della sala, facendo crollare in frantumi i cento volti e gli sguardi stupiti e atterriti degli astanti, sorpresi dalla morte con la forchetta in mano, la bocca aperta e il petto d'anatra così meravigliosamente rosato. Era meglio avere la testa spaccata come i frutti sui vassoi d'argento, fare la fine del cameriere che si accascia di sghembo, con una palla nel centro del petto, coricandosi sul tavolo, aggrappandosi alla tovaglia, tra gli urli delle signore imbrattate, nel frastuono della morte automatica, sparpagliata a pioggia sui cristalli, gli abiti scuri impeccabili, i vini pregiati, le parole sussurrate dagli amanti clandestini nel tavolo in penombra.
E invece no, mi sono salvato da "Piccoli" quella volta. Ma era meglio lasciare le penne in quella carneficina, nella poltiglia di ortaggi ben cotti, sangue e paura. Molto meglio che affondare lentamente in queste acque gelate e sporche, con le luci che sfuggono via sopra la testa e il fiato che manca e l'incombente istinto di respirare la prima boccata di mare del porto. Trascinato giù da questi piedi di cemento.

Spedito da gio.x (Blogrodeo, 23 Aprile 2004)

venerdì, gennaio 14, 2005

Omnia munda mundis.
Ai puri tutte le cose sembrano pure.
Pure 'a fessa 'e mammeta.

postato da aitan

giovedì, gennaio 13, 2005

ti chiamano per consegnarti il nobel, l'oscar e il pallone d'oro. non rispondi, perché stai facendo l'amore. richiameranno loro.

renton     (da MIND THE BLOG, vol. 2)

mercoledì, gennaio 12, 2005

Ci si può disfare dei pezzi visibili solo se si è sicuri dell'invisibile, se non si ha paura del vuoto.

Gloria

martedì, gennaio 11, 2005

domenica, gennaio 9 - 2025
Va bene: e adesso che ho ritrovato il blog, e l'ho pulito di vent'anni di incrostazioni di spam, che ci faccio?

dice leonardo

lunedì, gennaio 10, 2005