martedì, febbraio 20, 2007

Dovrei sorridere, certo. Perché diamine non riesco mai a godere di questi rari attimi di pura felicità? Ho sempre paura che le cose si trasformino rivoltandosi contro la sottoscritta.

Prospero's books

---

Si pe' na mano te so' turmentato,
da chell'auta la ricumpenzia avraje

William Shakespeare, La tempesta (IV, 1)
nella traduzione in napoletano di Eduardo De Filippo

Nessun commento:

Posta un commento