lunedì, febbraio 17, 2014

La festa che non ci fu

   I braccianti delle campagne della Patagonia argentina avevano incrociato le braccia contro i salari bassissimi e le lunghissime giornate lavorative, e l'esercito si incaricò di ristabilire l'ordine.
   Fucilare stanca. In quella notte di oggi del 1922 i soldati, esausti di così tante uccisioni, andarono al bordello del porto San Julián a ricevere la loro meritata ricompensa.
   Ma le cinque donne che vi lavoravano gli chiusero la porta in faccia e li svergognarono al grido di: "Assassini, assassini, via di qui..."
   Osvaldo Bayer ha conservato i loro nomi. Si chiamavano Consuelo García, Ángela Fortunato, Amalia Rodríguez, María Juliache e Maud Forest.
   Le puttane. Le dignitose.

Eduardo Galeano, I figli dei giorni ("Febbraio 17")

Nessun commento:

Posta un commento