mercoledì, luglio 13, 2011

Se ti basta la vita degli altri.
Quella in cui altri amano, in cui altri soffrono e, in sostanza, esistono.
Quella che altri devono tenere in equilibrio più o meno faticosamente.
Se grazie a questo bastarti hai deciso che tu possa crogiolarti in un non vivere arrendevole e tutto sommato comodo sebbene doloroso.
Se è questo che hai deciso, godine i frutti, subiscine le conseguenze.
Diversamente, vivi, checcazzo! Ci vuol così poco.

Rillo

Nessun commento:

Posta un commento