venerdì, settembre 18, 2009

E poi attaccava a raccontarmi la storia di Elvira, la puttana che l’aveva nascosto in casa quando aveva sparato nel ginocchio a quello che gli aveva rubato la macchina. L’aveva tenuto in una casa di piazza Nazionale per quattro mesi ed Elvira era innamorata e divideva con lui i soldi. Poi Elvira era morta di una malattia e perciò quando mi parlava della morte si partiva sempre parlando del chiavare, perché lui diceva che morire e chiavare sono la stessa cosa, sono cose che si devono fare per forza.

da Storia corta di Gianni Solla

Nessun commento:

Posta un commento