mercoledì, luglio 25, 2007

Tùmbari

Quand' alle feste venìanu li tùmbari
currìamu lesti nue all'affruntàre:
(o cari tìempi tornati 'cchiù?)
O cchì allegrizza quandu sentìamu
'tra li cavùni nue rintronare:
bràbita brùbiti, bràbita brù!
[...]
Li mìegliu tùmbari eranu chilli
chi a nue venìanu de Pittarella,
(tumbarinàri fini sû llà!)
cà mìegliu d'illi, mannaia puru,
chi la sonàvadi la tarantella?
bràbita brùbiti, bràbita brà!

Tamburi

Quando, nelle festività, giungevano i tamburi
Ci affrettavamo, lestamente, ad andare loro incontro
(o cari tempi, tornerete più?)
Oh che allegria, quando sentivamo
fra i valichi di montagna il rimbombo
brabita brubiti e brabita brù
[...]
I migliori tamburi
venivano a noi da Pittarella
(tamburinari valenti vi sono colà!)
perché meglio di loro, accidenti!,
chi sarebbe stato mai in grado di suonare la tarantella?
brabita brubiti e brabita brà

Michele Pane, Poesie, a cura di Giuseppe Falcone e Antonio Piromalli, Soveria Mannelli, Rubbettino, 1987.

Nessun commento:

Posta un commento