mercoledì, giugno 27, 2007

L'ostinazione disperata e ottusa con cui a volte ci si aggrappa a un'idea irrealizzabile, o divenuta tale, può essere ugualmente letale. Inoltre l'attaccamento a un progetto, a un amore, a un ideale impossibile spesso è solo una copertura, un alibi per giustificare a sé e agli altri il proprio rifiuto di confrontarsi con la banalità del quotidiano o di affrontare le paure e le incertezze di un cambiamento. Un modo per evitare di misurarsi con i propri limiti, per nascondersi le proprie incapacità, per distogliere lo sguardo dal proprio fallimento, dal vero punto dolente della propria vita, che è sempre fatalmente altrove.

HangingRock

Nessun commento:

Posta un commento