martedì, settembre 07, 2004

Eppure non capisco.

I terroristi o chi per loro, per due anni si muovono con strategie così perfette e tattiche così "mediaticamente" efficaci (in uno scenario dove i media in loro possesso sono lo 0,01 di quelli mondiali), che in un anno riescono a creare scetticismo in tutto quel mondo occidentale che all'inizio si dimostrava a favore della guerra.
Studiano, pianificano e tempificano ogni singola azione, in funzione del ritorno mediatico che tale azione porterà alla loro causa, e il crescente movimento mondiale che afferma l'illegittimità della guerra ne conferma l'intelligenza, se non altro tattica, con la quale si sono mossi.
Si ritrovano finalmente con un'opinione pubblica mondiale convinta se non a condannare, quantomeno a farsi domande sui reali motivi di questa guerra, a dispetto della cieca approvazione iniziale basata sul "sono tutte bestie".

E nel giro di due mesi cosa fanno?
Questi strateghi così perfetti conoscitori dei meccanismi mediatici occidentali come sfruttano questo capitale acquisito?
Si mettono ad ammazzare pacifisti e volontari, donne e bambini, cuochi e camerieri, scegliendo con una precisione quasi chirurgica solo ostaggi che riportano l'opinione pubblica ad approvare questa guerra, andando a prendere anche quelli di paesi che non approvavano l'intervento, buttando così nel cesso tutto il "capitalizzato" (passatemi il termine cinic, ma quella è strategia e come tale la tratto) in due anni di furbe mosse.

Eppure sono gli stessi, no?
E com'è che sono diventati improvvisamente incapaci di usare i media a loro favore?
Com'è che in un momento in cui il mondo stava iniziando ad alzare la voce per fermare la guerra hanno fatto di tutto per tornare ad essere considerate bestie pericolose senza coscienza?
Com'è che son riuscite, le stesse persone, a passare da "conquistatori di pacifisti" ad "assassini di pacifisti"?
Per quale ragione potrebbero aver considerato questa svolta una mossa intelligente per conservare quell'appoggio che avevano lentamente conquistato?
Com'è che non rapiscono più persone armate, ma solo innocenti che erano lì per difenderli?
Com'è che in due mesi hanno fatto di tutto per essere considerate bestie non più meritevoli di difesa?

Non so, non capisco.
Qualcosa non mi torna.

Postato da broono at 07.09.04 16:51

Nessun commento:

Posta un commento