sabato, dicembre 16, 2017

[cose di vecchi blog]

Ieri ho incontrato la Superfemmina per eccellenza. Quella che quando entra in una stanza offusca tutte le altre. Quella che ogni maschio sogna nel suo lettino solitario o sotto la doccia masturbatoria. Quella che ti ribalta la vita e non capisci più nulla e sbavi sul volante mentre lei ti sfreccia a fianco in macchina a 200 all'ora e nel frattempo riesce anche a cambiarsi d'abito esibendo lattee superfici morbide e sorriso pin up. Considerato che io sono decisamente etero come lei [entrambe devote alla Scuola Del C.] non prendiamo il mio giudizio come una virata sul lesbochic che va tanto di moda. E' figa. Punto. Ed è ovviamente il suo carattere che spicca su tutto [anche se Rillo direbbe "anche le pere"]. Somiglia a una donna da film. E i conti ora tornano, mentre ridiamo come pazze su argomenti serissimi spalmando zanzare sul cruscotto della BMW, sconsacrando un luogo denso di ricordi per entrambe.
Ma non siamo gemelle, in nulla, tranne nel sarcasmo. La creatura notturna se ne va a riflettere su suicidi wireless e io clicko la testa sul cuscino mettendomi off come un placido cetaceo, consapevole dei miei limiti e del perchè ho perso due anni d'amore [o solo tempo].
posted by Vanessa ::: at 12:37 PM
[flamingpxl]


13.6.2003 ARKANGEL
Cazzo Vane. Quando ho letto quel post sono rimasta incinta.

Nessun commento:

Posta un commento