domenica, gennaio 25, 2015

Dehors, je pris le soleil en pleine gueule. L'impression de revenir à la vie. La vraie vie. Où le bonheur est une accumulation de petits riens insignifiants. Un rayon de soleil, un sourire, du linge qui sèche à une fenêtre, un gamin faisant un drible avec une boîte de conserve, un air de Vincent Scotto, un léger coup de vent sous la jupe d'une femme...

Jean-Claude Izzo, Total Khéops

--

Fuori, il sole mi inondò il viso. L'impressione di tornare alla vita. La vera vita. Dove la felicità è un insieme di piccoli fatti insignificanti. Un raggio di sole, un sorriso, la biancheria stesa a una finestra, un bambino che gioca a calcio con una scatola di conserva, un'aria di Vincent Scotto, un leggero colpo di vento sotto la gonna di una donna...

Jean-Claude Izzo, Casino totale (traduzione di Barbara Ferri)

3 commenti:

matóart ha detto...

Infatti ció che molti uomini non capiscono, sono proprio questi dettagli di vita quotidiana dove in un´attimo riesci a carpire l´essenza vera delle cose che allietano i sensi traendo un beneficio sottile ma persistente come quei profumi di " de jávu, di averli sentiti da qualche parte. Un riproporsi della vita come un flash che non ha bisogno di grandi poemi, perché pensi che siano insignificanti , sono sfumature che ti sfiorano, le senti dentro e placano il cuore conducendolo all´estasi. ((nota di un´artista che quasi sempre riesce a sentirle...;-)) ♥ღ♪Maria Pia Tedesco - Matóart

Zu ha detto...

un'artista e l'arte di vivere
;-)

matóart ha detto...

<>di un´altro grande che amo! Erri De Luca ;-)
*******************************************************************

""Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario,
la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello
che oggi vale ancora poco.
Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe,
tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che.
Considero valore sapere in una stanza dov'è il nord,
qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
Considero valore l'uso del verbo amare e l'ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto....
***********************************************************************
La sintesi di tutto é qui ;-) baci e grazie ♫♥☆

Posta un commento