mercoledì, dicembre 17, 2014

[archeoblog]

Certe notti...

Ore 2 meno un quarto.
Traffico nell'altra stanza. Passi. Svelti. Nonna. Chiavistello. Porta.
PORTA???
Mi precipito all'ingresso e la trovo fuori a camminare disinvolta sul pianerottolo appoggiata ad un ombrello chiuso, in perfetto stile inglese.
Mi vede arrivare e con quei suoi occhioni azzurri, serafica mi rivolge uno sguardo alla " yes darlin' ?"
Temo mentre chiedo "nonna cosa ci facciamo qui di fuori?"
Risponde con un sorriso smagliante a 32 ipotetici denti "sono venuta a vedere come va la stagione!"
Ah! Ecco!!!
Lo sapevo, risposta lineare. Non avevo alcun dubbio.
È così che mi batte ogni volta.
Allora? chessifà? Vado a prendere due birre da berci sulla scala?
Ha proprio ragione lei, che questa notte quieta e fresca meriterebbe davvero MA lasciamo perdere. Lasciamo anche l'ombrello e la riporto a letto.
La risvesto, di nuovo, e buonanotte di nuovo! Mi fa "ciao" con la mano.
Lei Mi Fa Ciao Con La Mano da sotto le coperte. Ricambio.
Quindi vado a saldare la porta, guardinga.
Ritorno a letto e azzardo un "anche questa è fatta" quando sento il cic-ciac della luce.
Ok, vada per le birre.

Difficile a volte distinguere la giovane dalla centenaria!

Mi

Nessun commento:

Posta un commento