mercoledì, agosto 14, 2013

Quando vedi gente che cammina o corre sul rullo in palestra alle 10 del mattino, quando potrebbe farlo magari un’ora prima all’aperto, in una città ideale per i pedoni e mezza vuota ad agosto, e per farlo consuma e non produce energia elettrica – nel qual caso forse avrebbe un senso, da piccoli criceti quali siamo (“treadmill” è anche il rullo dei criceti in gabbia), e tutto questo per “consumare calorie” che hanno ingerito perché mangiano schifezze per vendere le quali schiere di pubblicitari studiano “messaggi” che ti inviano durante le pause fra programmi tv spazzatura costruiti solo per poter mandare quei messaggi, ti chiedi: ma c’è speranza, per questo mondo? Non penso.

Massimo Moruzzi (dotcoma)

Nessun commento:

Posta un commento