domenica, aprile 22, 2012

Se fosse l'ultimo dei giorni, io penso, sarebbe un trionfo. Sarebbe il modo migliore per chiudere la porta e passare di là o dovunque si vada. Non è mancato niente e al tempo stesso non c'è stato nulla di troppo.
Poi il sonno imperla il profilo dei pensieri, che si perdono nell'incoscienza del riposo. A domani ci penserò. Di oggi sono grata.

Sabina

Nessun commento:

Posta un commento