venerdì, settembre 24, 2010

Pastena parlava col padrone di casa e lui, Ferraro, neppure lo ascoltava: c'è gente che vive ancora nei castelli, si ripeteva mantrico. Ecco la famosa proprietà privata fatta carne, fatto conflitto di classe. A lui e ai suoi genitori due stanze micragnose, a questo qui un castello intero. La proprietà privata. Ma privata a chi?

Gianni Biondillo, Il giovane sbirro, 2007 Guanda

Nessun commento:

Posta un commento