giovedì, agosto 26, 2010

E allora di cosa parliamo? Vabbeh niente dai, torniamo allo spazio bianco. E scriveteci voi quello che volete. Ricordatelo come lo conoscevate, o come avevate capito che fosse se non l’avevate conosciuto, o come pensate potesse essere uno con quella faccia un po’ così e quell’espressione un po’ così. Se volete un consiglio deridetelo, come aveva chiesto lui ("Dateci dentro e non risparmiatemi. Tanto non avrete mai veramente idea di tutto quello che ho combinato"). Massacratelo. Così impara a lasciarci soli, il bastardo!
...
...
...

Luigi Bolognini, detto "Bolo"

Bloghdad

Nessun commento:

Posta un commento