mercoledì, gennaio 06, 2010

Ah giusto... il nome. Ostia. Beh, sei uomo, in fondo. Ti spiace se, per non confondermi troppo, ti chiamo... tesoro?

La Flauta

Nessun commento:

Posta un commento