martedì, gennaio 22, 2008

network non funzionano solo grazie alla loro funzione esplicita,
ufficiale ma in buona parte grazie alla capacità di indurre e gratificare
pulsioni aggreganti penetrando al meglio nel flusso giornaliero degli
utenti.
Un elenco che abbiamo individuato di alcune pulsioni aggreganti è:
1. Competizione: bisogno di imporre se stessi e/o le proprie convinzioni,
gusto per la sfida, accumulo di aggressività.
2. Curiosità: bisogno di conoscenza e controllo, istinto esplorativo.
3. Appartenenza: bisogno di condivisione e di far parte di una collettività
che rafforzi il proprio agire e pensare individuale, che funga anche da
rifugio in cui proteggersi.
4. Narcisismo: bisogno di conferma della propria capacità ed eccellenza,
bisogno di approvazione.
Vi sono pulsioni aggreganti di second'ordine nel senso che non tendono
ad una meta come gli esempi precedenti ma evitano uno stato o sostituiscono
una meta con un'altra:
1. Evitamento della frustrazione: processi atti ad anticipare ed evitare il
prodotto doloroso dato dalla mancata soddisfazione di un bisogno,
oppure dalla impossibilità di uscire da una condizione dolorosa.
2. Sublimazione: sostituzione della meta con un'altra non raggiungibile.

da qui

Nessun commento:

Posta un commento