venerdì, aprile 27, 2007

U pueta e a puisia

Ora ca un cuntu nenti
E a puisia non servi
E sugnu aceddu spinnatu
Chi non vola
Non canta e non fa nidu
Io parru ancora a l’òmini
E restu un foddi chi ragiuna.

A vuci a duna a nascita
E un pozzu diri a vucca
Di non parrari,
A l’occhi di non chiànciri,
O cori di non risatari
E a menti di non circari a virità
Orba nte strati
Chi stulitía paroli fàusi.
(continua a leggere)

Il poeta e la poesia.
Ora che non conto niente / e la poesia non serve / e sono un uccello spennato/ che non vola/ non canta e non fa nido / io parlo ancora agli uomini / e resto un matto che ragiona. // La voce la dà la nascita / e non posso dire alla bocca / di non parlare, / agli occhi di non piangere, / al cuore di non sussultare / e alla mente di non cercare la verità / cieca per le strade / che stolida parole false...

Ignazio Buttitta

Nessun commento:

Posta un commento