venerdì, marzo 16, 2007

1. A 8 anni, alle elementari usai la macchina da scrivere del babbo per una lettera anonima. Scrissi a Paola, di cui ero innamorato, dandole della puttana. Firmai Alessandro e feci scivolare la lettera nella cartella di lei. Dal giorno successivo Paola e Alessandro smisero di scambiarsi quei cazzi di bigliettini.

2. L'anima delle persone esiste. Intendo dire che si vede. Quello che non sai è che io l'ho vista. È uguale a un fiato nel freddo, ma ha il bordo arancione. Passa attraverso il soffitto.

(pre)digerito da zio burp

Nessun commento:

Posta un commento