lunedì, febbraio 05, 2007

parlo con un barbone all'angolo della strada. "sono dio" tuona lasciandomi inebetita e ubriaca per quell'alito per niente divino. "io sono dio" continua a imprecare.

scritto da pupa

---

Ebbene, perché nasconderlo più a lungo?
Io sono dio.
Bé, dio.
Un dio.
E nemmeno.
Un semidio, in verità.

affrancato e spedito da Effe

Nessun commento:

Posta un commento