giovedì, ottobre 27, 2005

[...] Stremata dal caldo e stupida di sonno mi son lasciata cadere su quel letto, addormentandomi nello stesso istante, mentre ancora la sua mano mi teneva. Mi sono risvegliata - ma forse non del tutto - ore dopo, nel suo goffo abbraccio. [...]

Postato da: sphera

Nessun commento:

Posta un commento