domenica, ottobre 03, 2004

La figlia di Baldoni, ieri sera

Ieri sera, in piazza Duomo, a cantare insieme a cento altri ragazzi c'era la figlia di Enzo Baldoni. Solita t-shirt bianca, jeans, sorriso ma anche un momento di pianto, quando un'amica l'ha abbracciata. Era la festa spontanea per la liberazione di Simona Pari e Simona Torretta, sotto le bandiere della pace, organizzata dagli amici milanesi di "Un Ponte per". C'era anche la banda degli Ottoni, con le sue follie musicali da secolo scorso. A cento metri, dall'altra parte del sagrato, un'altra festa, molto più rumorosa, quella di centinaia di tifosi del Celtic, ubriachi, con le loro canzoni goliardiche e l'odore di birra che arrivava fino al Castello. Non riuscivo a staccare gli occhi da lei e dalla sua emozione, che mi contagiava, da quel pensiero che doveva attraversarla, pur nella felicità che l'aveva portata lì. Mi sarei avvicinato e le avrei dato una carezza, senza parole, se non fossi così timido.

azzardato da Tuareg - mercoledì, settembre 29, 2004

Nessun commento:

Posta un commento