venerdì, agosto 20, 2004

Ho sempre creduto di conoscere la solitudine. Sapere cosa fosse. Saperla gestire. Sbagliavo.

Sono sempre stata bene o male da sola. Sempre nella mia stanza, circondata dalle mie cose. Credevo che la solitudine fosse solo quel “vuoto” che senti dentro tutte le sere quando vai a dormire. Credevo che la solitudine fosse solo quel “vuoto” che senti dentro quando sei felice o triste e non hai nessuno che ti possa capire. Sbagliavo.

Solitudine e’ essere a casa sua e lui non c’e’. Solitudine e’ andare a dormire nel suo letto e lui non c’e’. Solitudine e’ essere circondata dalle sue cose ma lui non c’e’. Solitudine e’ una stanza troppo grande con un letto troppo grande.

A casa mia la solitudine la sento meno.

Scritto da: DElyMyth

Nessun commento:

Posta un commento