domenica, maggio 05, 2002


Un semplice strumento di rilevazione



È meglio affidare la rilevazione dei campi di energia geomagnetica agli esperti, ma ognuno, può costruirsi un piccolo rilevatore magnetico in grado di scoprire la posizione dei muri di energia della rete H, con un filo metallico continuo, fatto passare in un sottile tubo di rame, di diametro inferiore a 1 cm, funzionante come maniglia.

Prima di effettuare il rilievo, per eliminare cariche superflue dal corpo, è utile mettere per qualche secondo le mani sotto l'acqua corrente.

Camminando lentamente, tenendo il braccio allungato in avanti e il filo verticale rispetto al terreno, in presenza di una fascia magnetica, lo vedrete ruotare come l'ago di una bussola e sistemarsi secondo la direzione d'orientamento della fascia.

Spostandovi indietro e facendo avanzare nuovamente in avanti il braccio, lo strumento ruoterà in corrispondenza dell'inizio della fascia; ripentendo l'operazione dall'altra parte, potrete determinarne la larghezza. Non è facile effettuare rilievi corretti perchè lo strumento è sensibile a tutti i campi elettromagnetici, alle armature di ferro o a corsi d'acqua e faglie sotterranee.


dal sito Bioarchitettura



Nessun commento:

Posta un commento